Liegi è senza dubbio la città della Vallonia che possiede il temperamento più esuberante. I suoi abitanti sono accoglienti, calorosi e amano festeggiare fino a notte fonda: non per niente Liegi è soprannominata La Città Ardente!

#StreetArt #Patrimoine #EnCouple

A Liegi la gioia di vivere si respira letteralmente nell'aria. L'arte di fare festa si sperimenta già gustando le specialità gastronomiche locali, come la celebre gaufre (la cialda conosciuta anche come waffle) agli aromi di cannella, caramello e vaniglia, oppure i boulets a la liègeoise in salsa Lapin (polpette di carne in umido) con contorno di patatine fritte.

Però non si può festeggiare senza fare qualche brindisi. Il pèkèt, altra celebrità locale, è un liquore a base di ginepro che al giorno d'oggi viene proposto anche in altri sapori. Bere questo alcolico è una parte imperdibile della Festa del 15 Agosto, organizzata dall'associazione chiamata République Libre d’Outremeuse (Libera Repubblica dell'Oltremosa). In materia di distillati la provincia di Liegi riserva un'altra sorpresa: infatti qui si produce il Belgian Owl, whisky single malt belga al 100%!

Liegi è caratterizzata dal particolare fascino emanato dal suo patrimonio storico e architettonico. Fascino che si può ritrovare nel Perron, la splendida fontana nella Piazza del Mercato simbolo della libertà cittadina. Oppure nei vicoli, nelle strade e negli antichi edifici che si incrociano fra di loro nei vari quartieri. E ancora nella ripida scalinata battezzata Montagna di Bueren e nei Coteaux, gli spazi verdi che costudiscono decine di monumenti.

Inoltre magnifici edifici religiosi si ergono sul panorama urbano, come la Cattedrale di Saint-Paul, la Collegiata di Saint-Denis, la Collegiata di Saint-Barthélémy con le sue fonti battesimali, il Palazzo dei Principi Vescovi che domina la Piazza Saint-Lambert.

Liegi non è solo attaccata alle sue tradizioni, ma è anche una moderna città che si evolve in continuazione. Ammirate ad esempio la stazione ferroviaria di Guillemins, progettata dal famoso architetto spagnolo Calatrava: la sua futuristica struttura, ariosa e imponente allo stesso tempo, accoglie i viaggiatori che arrivano nella Città Ardente con i treni ad alta velocità.