• Attrazioni
  • Monumenti
  • Visite guidate e scoperte

Il bunker tedesco di Brûly-de-Pesche, in provincia di Namur, è uno straordinario luogo della memoria: qui, durante la Seconda Guerra Mondiale, ha soggiornato Adolf Hitler.

Fu proprio a Brûly-de-Pesche, villaggio situato lungo la frontiera francese, che il Führer decise di installare il suo Quartier Generale in vista dell'invasione della Francia nel giugno 1940. Posto in una cornice rurale, all'interno di una radura nella foresta delle Ardenne, il luogo soprende per la semplicità e l'autenticità.

Chiamato anche Ravin du Loup (Burrone del Lupo, Wolfsschlucht in tedesco), questo sito conserva ancora le tracce del passaggio di Hitler. Esso comprende un rifugio in cemento accessibile attraverso due porte blindate, e due chalet in stile bavarese che ospitavano il dittatore e i suoi ufficiali.


Un memoriale tutto da scoprire

La scenografia di questo memoriale storico è stata completamente rinnovata nel 2015, e permette di comprendere meglio i rapporti personali tra Adolf Hitler e i suoi collaboratori durante il soggiorno nel complesso.

Un'altra parte del sito è dedicata alla vita degli abitanti della regione durante tutto il periodo d'occupazione (1940 - 1944). Pannelli didattici spiegano come i Tedeschi utilizzavano i diversi edifici del villaggio all'epoca dell'installazione del Quartier Generale, tra il 6 e il 28 giugno 1940.

La mostra è corredata da moderne scenografie, touch screen, schermi video, filmati e pannelli didattici, che offrono al visitatore una visione essenziale ma completa degli argomenti illustrati. Numerosi oggetti e testimonianze degli abitanti, di membri della resistenza o dei loro discendenti completano il percorso museale.


Informazioni pratiche

Per conoscere giorni e orari d'apertura consultare il sito web del bunker.

Si effettuano tour guidati in francese.

Prenotazione obbligatoria per le visite di gruppi (minimo 20 persone).

Possibilità di acquistare un biglietto cumulativo per visitare anche le Grotte di Nettuno a Petigny.

COVID-19 : I viaggi ricreativi/turistici da e per il Belgio sono vietati fino al 18 aprile 2021. La maggior parte delle attrazioni turistiche sono chiuse in Vallonia. I musei potranno riaprire dal 1° dicembre 2020.  Nonostante tutte le precauzioni prese, vi consigliamo vivamente di contattare direttamente la struttura o di consultare il sito Internet ufficiale  per verificare gli orari precisi di apertura e le condizioni delle visite. Maggiori informazioni
Tutte le informazioni sono a titolo indicativo. Prima della vostra partenza, informatevi direttamente presso le attrazioni, i musei, i privati o gli organizzatori dell’attività che vi interessa.

Agevolazioni

Negozio/boutique - Parcheggio pullman - Parcheggio

Visites

Gruppi/Con guida - Tedesco - Inglese - Francese - Olandese