In Vallonia numerosi siti, eventi e monumenti si distinguono per il loro valore storico, culturale o naturalistico. Fonti d'ammirazione e memoria delle nostre radici, molti sono stati iscritti nel Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

Strada UNESCO in bici

500 km suddivisi in 11 tappe per scoprire, pedalando, il patrimonio vallone riconosciuto dall'UNESCO. 

©  WBT - Bruno D'Alimonte

 

Patrimonio materiale, un'eredità da preservare 

Beffroi secolari, ascensori idraulici del Canal du Centre, cattedrali grandiose, siti archeologici, siti minerari o geoparchi eccezionali. Questi gioielli del patrimonio dell'umanità sono i testimoni del nostro passato e un'eredità da conservare e proteggere per le generazioni future. Scopritele con la curiosità che meritano!  

© Wapict

I beffroi di Francia e del Belgio sono riconosciuti dall'UNESCO. Conoscete la loro storia ? Costruiti tra l'XI e il XVII secolo, i beffroi sono torri civiche le cui campane suonavano per dare l'allarme o per avvisare la popolazione dell'arrivo di un nemico per esempio o per un'esecuzione capitale o ancora in occasione di un evento importante. I beffroi sono un simbolo dei comuni liberi, quelli che avevano ottenuto il diritto di amministrarsi da soli.

Patrimonio culturale immateriale, savoir-faire e tradizione 

Cos'hanno in comune le marce folcloristiche, la Ducasse di Ath, il Doudou di Mons o la cultura della birra ? Queste tradizioni costituiscono un « patrimonio vivente » et esprimono una parte dell'identità vallone. Partecipare a queste manifestazioni popolari, significa preservare la nostra cultura. Scoprite gli eventi UNESCO della Vallonia 

© Wapict