Le Pékèt è il liquore alcolico vallone di tutte le feste, gli eventi, le manifestazioni. Alcuni lo preferiscono naturale, altri fruttato o addirittura flambé,…

Violetta, vaniglia, fragola, kiwi o caramello, il Pékèt si declina in tutti i colori e per tutti i gusti.


Il Pékèt nel folclore vallone

La parola « pékèt » significa « piccante o pizzichino » nel vecchio dialetto vallone, ma potrebbe anche derivare da « péke » che in alcune zone della Vallonia significa bacche di ginepro. In effetti, il Pékèt è un distillato di grani o di bacche distillate.

Lo si trova facilmente tra i mercati folcloristici o di Natale e sicuramente nei mercati dell’Entre Sambre e Meuse (zona tra i fiumi Sambre e Mosa) delle feste della Vallonia a Namur o delle feste del 15 agosto a Liegi.


Il Pékèt nella storia

Sembra che gli Arabi abbiano giocato un ruolo preponderante nell’elaborazione tecnica e chimica della distillazione.

Il Pékèt è il distillato dell’operaio. Negli anni ’50 era molto apprezzato dai minatori tanto che il simbolo del Pékèt nella regione di Liegi è un uomo con una tuta blu e un foulard rosso al collo, l’abbigliamento tipico degli operai minatori e metallurgici.


Maitrank e Eau de Villée

Il Pékèt non è l’unico distillato in Vallonia. Nella regione di Arlon è tipico il Maitrank che, grazie alla sua confraternita che ne conserva la tradizione, ha una propria festa l’ultimo weekend di maggio.


L’eau de Villéeè un’acquavite alla frutta dall’inconfondibile profumo, prodotta dalla celebre Distilleria di Biercée cornice prestigiosa perché è il secondo granaio del nostro territorio.


E il whisky

La famiglia vallone dei distillati ha recentemente acquisito un nuovo membro: il whisky. Un vero puro malto menzionato tra l’altro nella « bibbia » del whisky di Jim Murray con un punteggio di 90/100 !

Il whisky vallone è prodotto da The Owl Distillery con l’orzo coltivato nella regione della Hesbaye. Dal 2004 la distilleria vive un grande successo con numerose premiazioni per un prodotto elegante e di qualità riconosciuto dai più grandi appassionati di whisky.