Carnevale dei Gilles di Binche e altri Carnevali della Vallonia

Vi presentiamo il Carnevale di Binche e i suoi Gilles, autentiche celebrità e ambasciatori della Vallonia in tutto il mondo, e gli altri Carnevali tipici della nostra regione.

 

Il Carnevale di Binche e i Gilles

Nel 2003 il Carnevale dei Gilles di Binche, caposaldo del folclore del Belgio, è entrato a far parte del Patrimonio UNESCO della Vallonia, più in particolare del suo Patrimonio Orale e Immateriale. I Gilles, figuranti tradizionali del Carnevale appartenenti a diverse associazioni, con i loro magnifici costumi, gli imponenti cappelli di piume di struzzo e le arance lanciate al pubblico, affascinano da sempre abitanti e visitatori della nostra regione.

A Binche, nella provincia di Hainaut, la festa del Carnevale inizia con molte settimane d'anticipo, con lo svolgersi di vari eventi e manifestazioni cha hanno luogo i sabati o le domeniche antecedenti il Carnevale vero e proprio. Si comincia con le Répétition de Batterie (esibizioni di tamburo che hanno luogo in strada, eseguite senza costume) e con le Soumonces (danze tradizionali ballate in maschera al ritmo di tamburi e musica). Queste ultime sono eseguite per le strade dai membri delle società dei Gilles che indossano i loro costumi, i cui particolari tipici sono i sabot (zoccoli di legno), le apertintaille (cinture con campanelle) e i ramon (fascine di rami tenute in mano). A seguire hanno luogo i Bals de Carnaval, balli di gala in maschera organizzati da altre società del luogo.

I preliminari terminano 6 giorni prima del Carnevale con le Trouilles de Nouilles, quando gli abitanti della città possono girare mascherati per le strade, sfidandosi a riconoscersi l'un l'altro. Il Carnevale di Binche si svolge durante i 3 cosiddetti Giorni Grassi che seguono le Trouilles, cioè domenica, lunedì e martedì, durante i quali i Gilles sfoggiano i loro costumi preparati in gran segreto e portano a compimento i festeggiamenti e i cerimoniali della tradizione.

I Gilles sono una peculiarità propria di Binche, sebbene anche il Carnevale di Nivelles possieda i suoi Gilles, che sono gobbi, martellano il suolo con il loro zoccoli e vengono accompagnati dai giganti Argayon, Argayonne e Lolo (personaggi del folclore locale). Troviamo dei Gilles anche al Carnevale di Charleroi e a quello di Tamines.

 

Il Carnevale della tradizione renana

Altro territorio, altro folclore. Nei Cantoni dell'Est, più precisamente a Eupen e dintorni, il Carnevale segue la tradizione renana. Così nelle località di Eupen, La Calamine e Raeren il Carnevale inizia il giorno 11/11 alle ore 11:11, ed è presieduto dal Prince Carnaval (Principe Carnevale).

Tipico di Eupen è il Jeudi des vieilles femmes (Giovedì delle vecchie donne), durante il quale le donne prendono il potere. Un corteo ha luogo nel giorno detto Rosenmontag o Lundi des roses (Lunedì delle rose). E per tutta la durata dei festeggiamenti in città risuona il celebre grido “Alaaf!” Anche a Welkenraedt il Carnevale è di tradizione renana ma si svolge durante la festività del Laetare.

 

Grosse Biesse, Mauvais Bien, La Haguète: gli altri Carnevali della Vallonia

Alcuni Carnevali, come quello della Grosse Biesse di Marche-en-Famenne o quello del Mauvais Bien di Petigny, sono legati a personalità leggendarie o a figure mostruose della regione. A Malmedy il Carnevale diventa Cwarmê d'Mâm’dî, perché durante questa festività si parla solo in vallone. Al centro delle celebrazioni troviamo varie maschere come La Haguète e la Grosse Police (Grande Polizia, che annuncia l'arrivo del Carnevale), mentre il bourgmestre (borgomastro, cioè il sindaco del paese) rimette i suoi poteri al Trouv'le. Il Martedì Grasso è detto Brûlage de la Haguète (Rogo della Haguète).

Il Carnevale di Dinant onora in corteo i suoi giganti: Guinguet, Cafonnet e il Cavallo Bayard. Al Carnevale di Beloeil si gioca una sport tradizionale simile al golf, il crossage, che consiste nel colpire dei barili con una palla lanciata tramite una mazza particolare. Al Carnevale di Ophain si celebrano i bambini, così come accade in altre località che hanno un giorno consacrato ai più piccoli. Al Carnevale di Amay in aggiunta a balli e festeggiamenti vari si prepara un grande falò, raccogliendo la legna nel bosco al suono di una banda musicale. Invece la Tchesse aux Macrales di Ermeton è una parodia dei processi alle streghe del XVI secolo.

I Carnevali della Vallonia si susseguono numerosi, tutti diversi gli uni dagli altri ma tutti ugualmente colorati, affascinanti e allegri. Siete invitati a fare festa assieme a noi: vi aspettiamo!