Waterloo, situata nella provincia del Brabante Vallone, è celebre in tutto il mondo per essere stata teatro dell'ultima battaglia di Napoleone Bonaparte. I suoi musei e monumenti testimoniano la storia di quel decisivo conflitto.

La Battaglia di Waterloo, che avvenne il 18 giugno 1815, sancì la fine del potere di Napoleone Bonaparte. All'epoca la cittadina di Waterloo era solo un modesto villaggio, dove però il Duca di Wellington (comandante dell'esercito Britannico e dei suoi alleati) aveva posto il proprio Quartier Generale.

All'indomani della disfatta dei Francesi, Wellington redasse il bollettino della vittoria usando il nome del villaggio per battezzare lo scontro, a scapito di altri toponimi che erano invece preferiti dal comandante Prussiano von Blücher e dagli altri generali della coalizione Europea (perché in realtà i combattimenti ebbero luogo su un fronte molto ampio).

Waterloo acquistò così fama eterna, diventando una località leggendaria in tutto il pianeta, consacrata per sempre alla commemorazione di vincitori e vinti. In città e sul campo di battaglia edifici storici, musei e monumenti vi aspettano per raccontarvi tutto su quel fatale evento.