Saint-Hubert, Capitale Europea della Caccia e della Natura, è una tipica città delle Ardenne situata nella provincia del Lussemburgo belga.

Diversi edifici e monumenti sono testimoni del retaggio di questo luogo, che potrete scoprire anche con la Passeggiata Storica di Saint-Hubert, un itinerario che tocca i punti più interessanti della città. La costruzione più famosa è senz'altro la Basilica di Saint-Hubert, la chiesa dell'antica Abbazia che custodiva le reliquie del beato e che per questo divenne un famoso centro di pellegrinaggio. Sant'Uberto da Liegi è soprannominato “Apostolo delle Ardenne” ed è considerato patrono della caccia e della natura. La leggenda racconta che prima di dedicarsi all'evangelizzazione egli fu un nobile dalla vita dissoluta; durante una battuta di caccia, organizzata sconvenientemente di Venerdì Santo, incontrò un cervo bianco con una croce tra le corna, che gli parlò e lo fece convertire. Oggi la Basilica fa parte del Patrimonio Eccezionale della Vallonia.

Se siete amanti delle attività all'aria aperta questo è il posto giusto per voi. Visitate il Parc à Gibier-Parco della Selvaggina, dove potrete scoprire la ricchezza della fauna e della flora locali e far giocare i vostri bambini in un'area attrezzata. La foresta di Saint-Hubert è tra le più maestose della Vallonia.

A chi cerca attrazioni culturali possiamo consigliare alcune fantastiche esposizioni. I due musei di Forneau Saint-Michel sono dedicati rispettivamente alla metallurgia antica e alla vita rurale in Vallonia. Se vi interessa la pittura, il Museo Pierre-Joseph Redouté è invece dedicato alla vita e alle opere dell'omonimo acquarellista e botanico vissuto a cavallo tra il XVIII e XIX secolo, nativo proprio di Saint-Hubert. Redouté era famoso soprattutto per le sue rappresentazioni di fiori, rose in particolare, che gli hanno valso il soprannome di “Raffaello dei Fiori”.

Infine vi invitiamo a visitare anche i pittoreschi villaggi del circondario, come Mirwart, Tenneville e Libramont-Chevigny.