Da non perdere

La parte alta di Charleroi è veramente interessante, specie per quanto riguarda la piazza Charles II e il singolare sviluppo a schema esagonale delle vie che si dipartono da essa.

Questa piazza ospita la Basilica di San Critsoforo e l’Hôtel de Ville (il Municipio)), edificio Art Déco risalente al 1936. Nelle vicinanza si trova anche il MBArts - Musée des Beaux-Arts (il Museo delle Belle Arti), dove tra i vari capolavori esposti potrete ammirare anche opere di Magritte: del resto fu proprio a Charleroi che il grande pittore surrealista incontrò la moglie Georgette, sua musa ispiratrice.

Altrettanto degna di nota è l’architettura modernista di fine '800 della città, della quale si ha un magistrale esempio nella Maison Dorée (Casa Dorata), un edificio del 1899 con la facciata rivestita di affreschi e mosaici, che attualmente ospita l'Associazione della Stampa.

Imperdibile anche il nuovo museo B.P.S. 22, uno spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea con particolare attenzione ai fenomeni sociali.